Sette anni di blogging: il nuovo Contrordine compagni

Dopo oltre cinque anni dalla sua apertura (!) e oltre sette dal primo post su uno scomparso blog su Blogger (!!), era tempo di rinnovare Contrordine Compagni. Il panorama media è completamente cambiato rispetto ai miei primi passi; in questo 2013 sono i social network, non più i blog, a svolgere il ruolo di mezzo di espressione standard in rete. Io, però, rimango convinto della mia scelta: Contrordine Compagni è stato un investimento professionale azzeccatissimo. Contiene cinque anni di riflessioni, il che mi aiuta a tenere traccia del mio percorso e a non perdermi lungo la strada; e ha permesso a molti sconosciuti, che oggi sono colleghi preziosi e in qualche caso anche amici, di trovarmi. In più – fatto per me decisivo – sono io ad avere il controllo del mio blog; il database è di mia proprietà, e sono io ad avere le chiavi del server. Se domani Facebook dovesse declinare come negli anni Duemila è declinato MySpace, i miei contenuti non ne soffriranno.

Le caratteristiche del nuovo Contrordine Compagni sono tre.

  1. Un tema molto più pulito (TwentyTwelve) e – per la prima volta – responsive. La pulizia serve a sottolineare il contenuto, la cosa preziosa di tutti i blog; e la responsiveness serve a rendere la vita più facile per quel 20% di visite che ricevo da mobile.
  2. Un nuovo hosting, il tedesco Host Europe.
  3. Soprattutto, un nuovo modo di gestire le lingue, cosa importante perché la grande maggioranza dei miei post è sia in italiano che in inglese. Finora ho gestito la cosa con un plugin chiamato Polyglot, che però non viene più mantenuto. Il nuovo sistema si basa su Polylang; mi consente un backend più usabile, un database molto più pulito e soprattuto un miglior controllo sui feed RSS, che a questo punto sono completamente separati. La soluzione è stata trovata e implementata da Matthias Ansorg, un hacker a 24 carati. La migrazione da Polyglot (che inserisce tag html nel corpo del post) a Polylang è documentata qui.

Dite ciao al nuovo Contrordine Compagni. Se avete apprezzato questi sette anni abbondanti di blogging, usate il riquadro in alto a destra (Recommend) per mettere un +1 o un Like: contribuirete ad aumentarne la visibilità sui motori di ricerca. Pronti per i prossimi sette?

Share this:

3 pensieri su “Sette anni di blogging: il nuovo Contrordine compagni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.