Ingredienti

Per circa due anni ho tenuto due blog. Su uno parlavo della mia attività musicale nei Fiamma Fumana, insieme alla mia socia Lady Jessica Lombardi; sull’altro scrivevo della mia attività di economista insieme a Marco Colarossi. I due mondi, però, sono strettamente collegati, e sempre più spesso mi trovavo a chiedermi dove postare una riflessione che sarebbe pertinente a entrambi i blog. Con il 2008 ho deciso di integrarli, portando il tutto nel mio sito personale. Credo che chi si occupa di politiche per la creatività per lo sviluppo locale possa trovare nei post “musicali” una conoscenza di prima mano di ciò che vuol dire vivere le industrie creative; e che chi segue i Fiamma Fumana possa leggere con interesse le riflessioni “economiche” sul mondo in cui il gruppo si muove. Nonostante questo, ho pensato di lasciare libero il lettore interessato solo a un aspetto della mia attività di isolare i post che gli interessano: basta cliccare su “Fiamma Fumana” o “Alberto” nella colonna di destra, sotto a “Post about…”

Nel blog continuerò a parlare di musica, economia, industrie creative, sviluppo locale e politiche economiche, il tutto in stretta relazione con internet e la vita nel mondo digitale. In questo blog ho anche caricato i circa 400 posts e i relativi commenti raccolti in questi due anni. I post sui Fiamma Fumana sono scritti in italiano e inglese, mentre quelli “da economista” solo in italiano. Buona lettura.

Share this:

2 pensieri su “Ingredienti

  1. Don Gecewicz

    Alberto: Allora. Marco ha scritto nella mailing list dello spostamento del blog. Non lo avevo saputo. Qui, un inverno straordinario e complicato. La prima della mia commedia ha luogo il 17 gennaio al Chicago Cultural Center, un edificio molto bello, molto suggestivo per uno chicagolano. Like the Moon behind the Clouds infatti e’ l’adattamento di un libro di Carla Vasio (del Gruppo 63). Carla era straordinaria–ma il vento freddissimo di Chicago l’ha sorpresa. Senza dubbio, l’inverno era infernale, temperature basse, nevicate e poi nevicate. Giungere al teatro era difficile per il pubblico–ma io, come un musicista, capivo (e capisco) che The Show Must Go On, per la gioia pura di essere liberato. Il tuo blog me pare molto interessante–la cultura, la cultura non-mainstream, la musica, le tradizioni rinnovate. Aggiungerei la crisi del petrolio, la crisi della sinistra (almeno la sinistra non e’ una masnada di sordi), e la crisi dell’agricoltura. No tour of the U.S.A. this summer? Don.

    Replica
  2. cavs

    You have done such a great job on this website. Blogging on music, economics, the creative industries, regional development and public policy whose components cover very wide areas is no mean feat. Great job Wonderful website.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*