Tag Archives: Trendwatching Festival

Wikicrazia at The Hub Milano and Trendwatching festival Capri

One more week on the road for more Wikicrazia presentations. Tomorrow – Wednesday, April 7th – I am laying my home field at The Hub Milano: 6 p.m., so we have time for a happy hour (Facebook event).

Saturday, April 30th I will be in Capri for the Trendwatching Festival 2011. It looks like a more glamorous event than the ones I usually participate in; I don’t know what to expect exactly, but it seems that wiki style collaboration between authorities and citizens has been promoted to trend status. Works for me (Facebook event).

Speaking of Wikicrazia, recently an American publisher showed some interest in the book. I’d love him to read it, but there is a problem: he does not read Italian. So I tried a lateral approach, sending him English language links and materials; but in the end it felt like the core idea of the book was missing from those materials, and that is that Internet enables us to have an impact on society as individuals, not just as representatives of organizations. So I made this video, also a good way for me to celebrate Liberation Day (April 25th, the day the Nazi Army was kicked out of Italy by the partisans and the Allied armies – but the partisans came first in most cities). If you are curious about the sources, you can find them here.

Wikicrazia a The Hub Milano e al Trendwatching Festival di Capri

Anche questa settimana sarò in giro per l’Italia a presentare Wikicrazia. Domani, cioè mercoledì 27 aprile, gioco in casa: non solo a Milano, ma allo straordinario Hub di via Paolo Sarpi 8, lo spazio di coworking per l’innovazione sociale di cui anch’io sono membro. Alle 18, così poi c’è tempo per l’aperitivo. La pagina Facebook è qui.

Sabato 30 invece sarò a Capri al Trendwatching Festival. Non so bene cosa aspettarmi, mi pare un evento dal carattere più mondano di quelli a cui sono abituato. La notizia, mi pare, è che la collaborazione in modalità wiki è stata promossa al rango di “trend”. Mi sembra un bel segnale. La pagina Facebook è qui.

Sempre a proposito di Wikicrazia, mi è capitato di recente che un editore americano abbia espresso interesse per il libro. Ovviamente io sarei molto contento di farglielo leggere, ma c’è il piccolissimo problema che l’ho scritto in italiano, e lui non sa leggere la nostra lingua. Ho tentato un approccio laterale, mandandogli links a vari materiali in inglese; alla fine però mi pareva mancasse l’idea centrale sottesa al libro e a un po’ tutto quello che faccio, cioè che Internet ci abilita a incidere sulla società personalmente, in quanto singoli cittadini, non solo in quanto rappresentanti di categorie o poteri più o meno forti. E allora ho fatto questo video (marcato “Shameless Self-Promotion Productions”!): facciamo che quest’anno il 25 aprile lo festeggio così. Se siete curiosi delle fonti, le trovate qui.