The talk of the town

Questa settimana ero a Pescara per un riaggiornamento generale sul progetto Booster. L’agenda era piuttosto fitta: una riunione del comitato di pilotaggio, l’avvio dei gruppi di lavoro sull’evento finale e sull’associazione ombrello, una cena con i ragzzi dei corsi (e l’amico Sergio Delle Cese, docente valente e manager dei PGR!) e… due interviste. Tanto Mente Locale che Vario – indipendentemente l’uno dall’altro, a quanto ne so – hanno chiesto di intervistarmi, e le domande erano molto simili: “Tutti parlano di Booster, ma pochi hanno capito cosa veramente è” e “Ma come mai questa cosa succede proprio a Pescara?” La vera notizia è che di noi si parla. Non si capirà cosa facciamo, ma si capisce che siamo fighi!

Le riunioni dei gruppi sono andate entrambe molto bene, forse Elisa posterà i resoconti. Ottimo clima: anche il temuto scontro tra gli “indipendenti” (Paolo Visci di ClapDance e Vincenzo Andrietti di SoundLabs) e i “grandi promoter” (Nicola Scuccimarra di Local Bus) non c’è stato, anzi ho avuto l netta impressione di un’alleanza tra i tre nel segno dell’esperienza comune di organizzazione di eventi live. Speriamo che il feeling continui.

Share this:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.