Eccomi qua!

Eccomi di nuovo a fare due chiacchiere su questo blog. Come state? partito bene il 2007?
Il mio non poteva partire meglio: pive, zampogne e un’incontro eccezionale!
Durante una zampognata in Puglia con gli amici Musicanti del Piccolo Borgo, Michele Mangano e Enza Di Bari con cui ho girato “intabarrata” i suggestivi paesi del Gargano, ho avuto occasione di conoscere Antonio Piccininno. Chi é? Ricordate i Cantori di Carpino? Conoscete la Tarantella del Gargano? (Se la risposta é no correte in internet e troverete decine di belle versioni). Insomma, adesso non voglio raccontarvi tutta la loro storia ma sappiate che Antonio Piccininno e Andrea Sacco (scomparso l’anno scorso) sono i “portatori”della tradizione musicale del Gargano, i famosi Cantori di Carpino.

Lo Zio Anto’, come lo chiamano lì, ha 92 anni, la mente lucida e una voce perfetta.
Il mio amico Michele gli ha chiesto di cantarmi qualcosa (io non avrei osato) e lui ci ha fatti entrare nella stanzetta in cui, con altri anziani, stava facendo due chiacchiere. Ha poggiato la schiena contro il muro, busto eretto e uno sguardo opaco rivolto verso di me e ha cantato una Ninna Nanna, bellissima. Un canto sobrio, caldissimo, con un’intonazione impeccabile e un timbro incredibile. Vi giuro che io non ho mai sentito cantare così. Mi sono emozionata e anche le persone che erano con me non hanno potuto trattenere una lacrimuccia.
Adesso gira il mondo e, dice lui, di questo ringrazia quelli che lo hanno “scoperto”.
Io ringrazio lui per avermi regalato un momento indimenticabile.
Share this:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.