Imparare le scienze – e la spazzatura di Napoli in Second Life!

Siccome sono di passaggio a New York ho pensato di passare a trovare Rik Panganiban a Global Kids. Raccomando il suo blog a chi si interessa a Second Life come ambiente di apprendimento e di coordinamento per azioni RL, è veramente una miniera.

Global Kids si interessa di come costruire un futuro per i ragazzi delle periferie urbane più desolate, a forte rischio di esclusione. Uno degli obiettivi è insegnare loro matematica e scienze. Lo fanno in vari modi: uno di questi è usare Second Life. Nel video qui sotto, gli studenti esplorano una Napoli virtuale, perseguitata dal problema della spazzatura come quella reale. Guardare il video è un’esperienza esaltante per le possibilità del mezzo (qui alcuni commenti), e, per un italiano, stranamente umiliante. I ragazzi dei peggio quartieri di New York, quelli con il metal detector all’ingresso della scuola, che si impietosiscono per le condizioni allarmanti in Italia e dicono “bisogna fare qualcosa! Non avevo idea che la situazione fosse così brutta”.

Il blog dell’iniziativa sui media digitali di Global Kids è una risorsa utile per chi si interessa di queste cose.

Share this:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.